Home Notizie Covid-19: africani discriminati in Cina, Trump li difende.

Covid-19: africani discriminati in Cina, Trump li difende.

344
0

Donald Trump denuncia la xenofobia delle autorità cinesi: «I maltrattamenti verso gli immigrati africani, viventi e lavoranti in Cina, fa comprendere tristemente come la collaborazione tra i due popoli sia falsamente profonda e persino malsana».

I progetti economici fra Cina e comunità africane sono costruiti sullo scopo di perseguire i meri interessi cinesi. E se il Covid-19 produce morte, un altro virus ancora più pericoloso circola tra noi: quello del razzismo.

«Ci accusano di avere il virus». «Abbiamo pagato l’affitto e, poco dopo aver riscosso i soldi, ci hanno espulso dai nostri domicili. È dalla notte scorsa che dormiamo per strada. Ci rifiutano persino il cibo». Queste le testimonianze raccolte da numerosi africani – studenti e lavoratori – viventi nella città di Guangzhou. «Ci obbligano a fare i test e ancora prima di ricevere i risultati ci sbattono fuori. Ci espellono dagli alberghi e ci rifiutano persino l’accesso ai ristoranti».

Donald Trump si è sempre pronunciato poco riguardo il continente africano, ma stavolta mette in riga le autorità cinesi. Incredibile, forse assurdo, ma vero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.